Titanic e Cantieri Meticci al Terra di Tutti Art Festival. A Bologna dal 7 all’11 ottobre 2015

SAM_2992Sono ufficiali i 12 progetti selezionati attraverso il bando lanciato questa estate con l’obiettivo di individuare e valorizzare esperienze di eccellenza della cooperazione europea sui temi che legano migrazioni e sviluppo, all’interno del progetto europeo AMITIE​CODE

I progetti selezionati verranno presentati durante Terra di Tutti Art Festival (a Bologna dal 7 all’11 ottobre 2015), rassegna di cinema sociale e arti performative dal sud del mondo, che nella sua 9a edizione celebra l’Anno Europeo dello Sviluppo #EYD2015​, trasformandosi, per questa occasione, in festival multidisciplinare.

Sono arrivate 52 proposte progettuali, di cui 45 eleggibili. Di queste, 22 progetti sono stati proposti da organizzazioni bolognesi, 27 arrivano dal resto d’Italia e 3 progetti da paesi europei. Dei 45 ne sono stati selezionati e finanziati 12, appartenenti a diverse discipline artistiche tra le quali fumetto, musica, installazioni audio­ video, teatro, danza, show­ cooking.

Primo in graduatoria “Titanic”, progetto multidisciplinare proposto dall’associazione di promozione sociale Cantieri Meticci: tre workshop che porteranno cittadini e artisti all’interno dei centri di accoglienza bolognesi per creare materiali artistici, narrativi e coreografici da inserire nell’installazione e nello spettacolo teatrale interattivo “Il violino del Titanic”.

Arrivano dal panorama nazionale: “Oui ­ Noi Insieme”, progetto di danza contemporanea promosso dall’associazione culturale Cinqueminuti di Reggio Emilia; “Viaggio Invisibile ­ Odissea Visionaria” proposto da Teatro Zemrude e C.A.P.R.A., progetto misto di radio teatro e arte visiva incentrato sulle migrazioni e il lavoro in Sardegna, già vincitore nel 2013 del premio “Massimo Billi” come miglior progetto radiofonico per “Il Cantiere” di RADIO 3 e infine “clanDESTINI ­ Interactive journey in the world of migration”, proposto dalla associazione romana AMIS (Agenzia Multimediale Informazione Sociale), un’installazione che guiderà i visitatori in un viaggio alla scoperta degli altri, per riscoprire la propria abilità di comunicare e superare le paure nei confronti di ciò che è nuovo e diverso.

Dal territorio bolognese provengono tre progetti dedicati al fumetto: “Oblò – Sguardi sulla realtà”, realizzato dall’Associazione Ya Basta Bologna in collaborazione con la Casa Editrice BeccoGiallo e “Nuvole sul Mediterraneo” realizzato dall’Associazione Sopra i Ponti e “CoMBo Creativity on the Move in Bologna” di Africa e Mediterraneo.
A questi si integrano il progetto radiofonico: “Voci dalla Terra di Tutti” frutto della sinergia tra il Festival Naufragi e Radio Città Del Capo; un progetto teatrale intitolato “Lampedusa Mirrors“ a cura del Teatro dell’Argine; “WalkingUtopia”, performance di acrobatica, equilibrismo e visual art di LunaquichesAerea e ArterEgo; la food perfomance “Show­ cooking: come ti cambio il piatto!” proposto dall’Associazione culturale Oltre…e “Mappe Migranti ­ Bicycle Tour”, progetto di mappatura emozionale e bike tour a cura del Gruppo Yoda.

Tra i criteri di valutazione: sostenibilità del progetto, dimensione e diversità del partenariato, pertinenza delle attività rispetto agli obiettivi del bando, capacità tecnica e gestionale dei promotori, capacità di raggiungere i beneficiari, dimensione globale e multidisciplinare del progetto, gli elementi di creatività, l’attenzione verso gli obiettivi dell’Anno Europeo dello Sviluppo e la congruità del budget rispetto alle attività proposte.

Terra di Tutti Art Festival è un progetto realizzato da GVC e COSPE con il patrocinio della Regione Emilia Romagna, con il sostegno di Comune di Bologna e Unione Europea, con la collaborazione dell’Università di Bologna e del Comune di Reggio Emilia. Media Partner: Radio Città del Capo e Radio Kayros.
Terra di Tutti Art Festival si svolge d al 7 al 11 ottobre 2015 a Bologna presso Palazzo D’Accursio (Cappella Farnese e Sala Tassinari), Cineteca ( Cinema Lumiere, Area D.M.S. e Sala Cervi) e TPO.
Il pubblico è invitato a sostenere il festival con l’acquisto della spilla (costo simbolico di 5 euro) che garantisce la fruizione di tutte le proiezioni e di tutti gli eventi collaterali.
Per ulteriori informazioni è disponibile il PDF AMITIE CODE e la pagina dedicata sul sito del Comune di Bologna.
Graduatoria dei progetti selezionati:
1. Titanic Project Cantieri Meticci (partner: Sprar Bologna; Accademia delle Belle Arti; Centro Interculturale Zonarelli; Expris Comics; Sopra i Ponti; Strefawolnoslowa (Polonia); Checks Points (Francia); KunstZ (Belgio))
2. Oblò Sguardi sulla realtà Associazione Ya Basta Bologna (partner: Ass. Ya Basta Padova; Ass. Mirada (Ravenna); Ass. Città Migrante (Reggio Emilia))
3. Oui noi insieme Associazione culturale Cinqueminuti (partner: Associazione Abreer Reggio Emilia; Let’s Dance Centro Permanente di danza; Edit Ecole Internationale de danse Ouagadougou)
4. Nuvole sul Mediterraneo Associazione Sopra i Ponti (partner: Centro Interculturale Zonarelli;GAO Cooperazione internazionale; Platform Open Taqafa (Marocco); Collettivo Skefkef (Marocco); Il Girovago (Ed. Nuova S1))
5. Lampedusa Mirrors Teatro dell’Argine Soc. Coop. .
6. Voci dalla Terra di Tutti Open Group Soc. Coop.; Radio città del capo (partner: Associazione di promozione culturale Naufragi; Gruppo informale Arte Migrante )
7. WalkingUtopia LunaquichesAerea e ArterEgo (partner: Aka B, Visual Art e Bartolomeo Sailer White Raven, Music Design)
8. Showcooking: come ti cambio il piatto! Associazione culturale Oltre…
9. clanDESTINI. Interactive journey in the world of migration AMIS Agenzia Multimediale Informazione Sociale
10. Viaggio Invisibile Odissea visionaria Teatro Zemrude e C.A.P.R.A. ( Centro Aperto Produzione Ricerca Artistica)
11. CoMBo Creativity on the Move in Bologna Africa e Mediterraneo
12. Mappe Migranti Bycicle Tour Gruppo Yoda (partner: Arca di Noè soc.coop.; Next Generation Italy; Oxfam Italia; Associazione Salvaiciclisti Bologna; Bologna Channel TV)

Per info su AMITIECODE:
http://www.comune.bologna.it/internationalrelations/servizi/160:17354/32843/

Perchè un ART Festival?

PER QUESTA 9A EDIZIONE SPECIALE IL TERRA DI TUTTI DIVENTA ART FESTIVAL.
Il connubbio con il progetto Amitie Code, finanziato dell’Unione Europea al Comune di Bologna per il 2015 Anno Europeo dello Sviluppo, amplia gli orizzonti di Terra di Tutti Film Festival, inserendo nuovi linguaggi artistici per riflettere sulla relazione tra migrazioni e sviluppo, valorizzazione della diversità culturale e promozione dei diritti umani.
Il tradizionale appuntamento promosso da COSPE e GVC, quest’anno grazie al progetto europeo Amitie Code che vede Bologna a fianco di città e associazioni di diversi paesi europei impegnati nella promozione dei diritti umani: Francia, Germania Lettonia, Portogallo e Spagna.

Durante Terra di Tutti Art Festival la città di Bologna accoglierà i partner di progetto per promuovere insieme un ciclo di conferenze a cui parteciperanno esperti internazionale al fine di indagare su: la tratta di essere umani, come i media raccontano i processi migratori e la relazione tra migrazione e sviluppo.

Grazie al progetto Amitie Code nel mese di luglio 2015 GVC Onlus ha lanciato un bando pubblico rivolto ad associazioni Europee, che ha selezionato 12 progetti di comunicazione sociale dedicati a diritti, comunità e collaborazione. Progetti che vedono protagonisti diversi linguaggi che si inseriscono nel festival: fumetto, musica, installazioni audio-video, danza, teatro e show-cooking.

Non è un caso se nell’anno europeo dello sviluppo, abbiamo scelto di offrire alla cittadinanza – ai giovani in particolare – la possibilità di confrontarsi sulla relazione tra migrazione e sviluppo, cercando di discutere sulle implicazioni tra globale e locale, sui nuovi modelli di cooperazione promossi dalle comunità di immigrati.

Il progetto Amitie Code promuoverà diverse azioni in Germania (Amburgo e Potsdam), Italia (Bologna, Reggio Emilia e Emilia Romagna), Lettonia (Riga), Portogallo (Lisbona e Loures), Spagna (Siviglia e Andalusia), Francia (Tolosa), oltre a produrre una mappatura delle esperienze locali, attivando patti con i nuovi soggetti del territorio, produrrà una proposta di formazione innovativa per lo sviluppo dedicata agli insegnanti, realizzerà laboratori scolastici dedicati alla promozione dei diritti umani e realizzerà una esposizione interattiva virtuale dedicata al ruolo della cooperazione allo sviluppo.

Informazioni dettagliate su: http://www.comune.bologna.it/amitie

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...