copertinaBabeleGiovedì 17 Dicembre 2015 Ore 18.00 al centro Interculturale Zonarelli Bologna (Via G. A. Sacco 14 Telefono 051 4222072 Bus 20 – 21) ci sarà la presentazione del libro Iponti di Babele. Cantieri, progetti e criticità nell’Italia delle religioni a cura di Paolo Naso e Brunetto Salvarani, Ed. Dehoniane Bologna. Ne parleranno Matilde Callari Galli , Presidente Istituzione don Paolo Serra Zanetti Brunetto Salvarani Curatore con Paolo Naso del volumeRav Alberto Sermoneta  Rabbino della Comunità ebraica di BolognaYassine Lafram  Coordinatore Comunità islamiche di Bologna Fabrizio Mandreoli Docente di Teologia fondamentale FTER. Durante la presentazione saranno esposte alcune fotografie di Mario Rebeschini tratte dal libro Io credo.iocredoLOC

“Una navigazione tra le tante isole dell’Italia multireligiosa consente di esplorare il pluralismo confessionale che si sta faticosamente affermando anche nel Paese in cui «non possiamo non dirci cristiani». È una ricerca sui ponti di comunicazione e sui luoghi di incontro che favoriscono l’integrazione e la coesione sociale in un tempo attraversato anche da radicalismi e fondamentalismi, ma anche un’indagine per cogliere gli elementi di continuità, le fratture e le novità nelle espressioni religiose degli italiani. A partire dall’«effetto papa Francesco», che ha avviato dinamiche sorprendenti e inedite sia all’interno della comunità cattolica sia nei circuiti del dialogo ecumenico. Sommario:Introduzione. Post-secolarizzazione. All’italiana (P. Naso – B. Salvarani). Il nuovo pluralismo religioso italiano (E. Pace). Il diritto di libertà religiosa di fronte alle sfide del pluralismo (A. Ferrari). La novità di papa Francesco nella scena religiosa italiana (A. Melloni). Cattolici e politica in Italia: è proprio vero che è cambiato tutto? (M. Marzano). Primavera ecumenica e interreligiosa nell’età di papa Francesco? (B. Salvarani). Pluralismo in salita. Alcuni indici (P. Naso). La rivincita dello Spirito. Il successo del carismatismo (V. Roldàn – P.L. Trombetta). Religione e stili di vita. Dallo stile agli stili (L. Berzano). Teologia pop o della teologia in uscita (C. Cianfaglioni). Nello specchio dei media, nel mare della rete (G. Mocellin). Il «sogno» delle donne che «fanno» teologia (C.C. Canta). La presenza dell’islam nello spazio pubblico italiano: a che punto siamo? (S. Allievi). Pellegrinaggi in epoca post-moderna (M.I. Macioti). Diversità e pluralismo religioso in Italia. Una prospettiva generazionale (A. Frisina). Paolo Naso è docente di Scienza politica e coordinatore del master in Religioni e mediazione culturale all’Università di Roma «La Sapienza». È membro del direttivo della Sezione di sociologia della religione dell’Associazione Italiana di Sociologia. Ha pubblicato Cristianesimo. Pentecostali (Emi 2013), Laicità (Emi 2005) e ha curato Metodismo globale. Sfida tra Sud e Nord del mondo (Carocci 2014). Brunetto Salvarani è docente di Missiologia e Teologia del dialogo nella Facoltà Teologica dell’Emilia Romagna e negli Istituti di Scienze religiose di Modena e Rimini. Dirige i periodici Cem Mondialità e Qol e fa parte del comitato editoriale della trasmissione di RAI 2Protestantesimo. Per EDB ha pubblicato: Il dialogo è finito? Ripensare la Chiesa nel tempo del pluralismo e del cristianesimo globale (2011),Vocabolario minimo del dialogo interreligioso. Per un’educazione all’incontro tra le fedi (2008) e ha curato La fragilità di Dio. Contrappunti teologici sul terremoto (2013).”

loc17dicCOMPL

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...