foto di Centro Interculturale Zonarelli Bologna.

Sabato 7 maggio alle ore 12 al Centro Interculturale Zonarelli, in Via Sacco 14, Bologna.

DIGITAL DIVERSITY FILMMAKING – 7-14 maggio 2016 – Bologna. Presentato nell’ambito del festival Human Rights Nights e grazie al contributo del Ministero dei Beni Culturali, Sezione Cinema per il bando MIGRARTI – CINEMA, DIVERSITY DIGITAL FILMMAKING è un progetto di una rete sociale e culturale innovativa per la realizzazione di un programma di cinema, workshops e incontri per promuovere la produzione di cinema da parte delle nuove generazioni in Italia, e così contrastare rappresentazioni distorte o stereotipate, o semplicemente esterne alla realtà della migrazione e della pluralità della nuova società contemporanea in Italia. Con l’ascesa delle tecnologie digitali nel cinema – che permettono buone riprese ed editing anche con minime risorse e un cellulare – è sempre più necessario conoscere la grammatica e sintassi dell’utilizzo digitale di questi mezzi di produzione. Il fim-making digitale è un importante strumento di emancipazione e democratizzazione nel settore dei media, agevolando l’accesso a giovani aspiranti autori e registi, per riuscire a comunicare da protagonisti, e quindi interagire in maniera indipendente nella rappresentazione della contemporanea società plurale.  3 registi ‘migranti’ – Fred Kudjo Kuwornu, afro-bolognese di madre bolognese e padre originario del Ghana, qui Direzione Didattica del progetto; Reda Zine, regista, musicista e critico culturale, originario del Marocco; e Suranga Deshapriya Katugampala, regista, art director e produttore di TV web series, originario dello Sri Lanka, condurranno ognuno un workshop di digital film-making, mirati a fornire a ragazze e ragazzi di seconda generazione gli strumenti di DIVERSITY DIGITAL FILMMAKING per raccontare e narrare le loro storie attraverso diversi linguaggi di cinema: documentario, cortometraggio, news, inchiesta, film o webseries. I filmmaker si suddivideranno i workshops per approfondire diverse tematiche, tra cui: il linguaggio del documentario e delle news; la costruzione di narrative cinematografiche di fiction; la distribuzione indipendente e la audience. Si affronteranno inoltre generi di cinema e documentario ma anche giornalismo (citizenship journalism), cinema partecipante, e community social cinema. I film dei registi coinvolti logohrnsaranno proiettati in forma di minirassegna MigrArti – Cinema durante il Festival Human Rights Nights, festival di cinema dei diritti umani, insieme ad alcuni altri film di nuovi registi italiani:

Io, Rom e romantica di Laura Halilovic (Italia 2014, 80’)
Long Road to the Hall of Fame di Reda Zine (italia, US 2014, 70’)
Mediterranea di Jonas Carpignano (Italia, Germania, Francia 2015, 107’)
Webseries e corti di Suranga Katugampala (30’ diversi film, Italia, Sri Lanka 2012-2016)
Asmarina di Medhin Paolos (Italia 2015, 69’)
18 Jus Soli, Blaxploitalian trailer, di Fred Kudjo Kuwornu (Italia, 2011, 2016. 50’ + 3’)
Devils come to Koko di Alfie Nze (Italia, Nigeria 2015, 49’)

A fine progetto, i partner di progetto insieme a professionisti del settore cinema e produzione culturale, converranno un talk dibattito su Media & Diversity per proporre nuove politiche culturali per la diversità, in linea con gli sviluppi a livello internazionale in termini di produzione distribuzione e accesso ai media. Dalla campagna di Idriss Elba in UK a ‪#‎OscarSoWhite‬in USA sino all’attuale fermento creativo e produttivo delle nuove generazioni in Italia, vi sono ispirazioni ed esempi da seguire per promuovere insieme modalità innovative per accrescere la partecipazione diretta di immigrati e nuove generazioni di giovani nella programmazione culturale della città. Al convegno di affrontano insieme le tematiche di inclusione e confronto interculturale – attraverso uno sguardo critico e costruttivo verso la programmazione culturale nel paese e nella città di Bologna, le arti e il cinema – anche dal punto di vista di cultural business industry e di sociologia delle relazioni.

FlyerDFM2016-02

FlyerDFM2016-01

DIGITAL DIVERSITY FILMMAKING è promosso e organizzato da:

Human Rights Nights, Centro Interculturale Zonarelli, Comune di Bologna, Next Generation Italy, Associazione Antinea Mediatori Culturali, Associazione MAP / baumhaus, Bologna Channel, Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali, Università Bologna

I workshop sono gratuiti e aperti al pubblico, per registrarsi e info: organizzazione@humanrightsnights.org

Proiezioni gratuite a entrata libera

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...