Il racconto di un anno a Bologna tra studenti, associazionismo ed intercultura

Le récit d’une année à Bologne entre étudiants, vie associative et interculturalisme

Oggi al Centro Zonarelli ci sono Nina e Paul, una ragazza francese ed un ragazzo austriaco dell’Associazione Interculturale Universo: sono venuti in Italia per dei progetti europei legato al mondo del no profit.

In Austria c’è infatti ancora la leva militare obbligatoria, ma è possibile scegliere in alternativa il servizio civile, anche in altro paese europeo.

In Francia invece Nina ha appena finito gli studi artistici: si è laureata in arte, ed ha deciso di prendersi un momento di pausa prima di incominciare un Master.

Entrambi prima di venire a Bologna non conoscevano bene la città, ed è stata per loro una sorpresa trovare un luogo così giovanile ed accogliente. Il motivo per il quale hanno scelto Bologna, è infatti che volevano lavorare a contatto la realtà dei migranti e dei rifugiati in Italia.

In Austria si parla molto di immigrazione, ma è interessante vedere come è affrontata l’accoglienza anche in paesi diversi, dice Paul.

L’immigrazione in Francia esiste già da numerosi anni, racconta Nina, ma mi piace mettermi in gioco ed imparare sempre cose nuove.

In ogni caso, ciò che sorprende Nina e Paul, è che a Bologna esistono molte realtà come la loro associazione che si occupano di accoglienza ed intercultura: per entrambi è stata una sorpresa perché non si aspettavano una rete e struttura di accoglienza simile.

L’Associazione Universo, in particolare, svolge molte attività: hanno uno sportello dove le persone possono andare a chiedere informazioni, fare un CV… ma ci sono anche i corsi di italiano, francese, inglese e tedesco.

Molto interessanti ed aperte a tutti sono anche le serate interculturali che organizzano: per esempio al Centro Zonarelli c’è appena stata una festa dedicata al giorno della donna, in cui hanno proiettato un film ed aperto un dibattito sulla condizione femminile nel terzo millennio.

Ogni mercoledì mattina, invece, l’Associazione Universo organizza il “Migrant Tour”: evento aperto a tutti con cui viene fatta conoscere la città ai nuovi arrivati. L’ultimo mercoledì sono andati tutti assieme al Museo Civico Medievale di Via Manzoni 4, mentre con l’arrivo della bella stagione incominceranno le passeggiate nei parchi cittadini.

Nina e Paul sono contenti di aver scelto la città di Bologna, che gli ha dato l’opportunità di avere uno sguardo allargato sulla loro condizione di giovani cittadini europei, e sono felici del Centro Interculturale Zonarelli . Senza l’apporto del Centro, risulterebbe loro difficile organizzare i corsi di informatica ogni giovedì, dalle 17.00.

Al centro c’è infatti la sala informatica, che permette loro di essere atrezzati anche in questo difficile compito.

Per chi volesse avere più informazioni sulla realtà dell’Associazione Universo:

https://www.facebook.com/universointerculturale/

http://www.universointerculturale.it/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...