Il video realizzato da Nicolò Sivini e Chiara Davoli di GAO Cooperazione Internazionale  e presentato in anteprima alla giornata “Linguemadri: pratiche di cittadinanza attiva” sull’esperienza dell’insegnamento delle lingue madri.

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

GIORNATA INTERNAZIONALE DELLA LINGUA MADRE 2015
Giovedì 30 Gennaio 2014 11:29
LINGUEMADRIx2015

“Parlare a qualcuno in una lingua che comprende consente di raggiungere il suo cervello. Parlargli nella sua lingua madre significa raggiungere il suo cuore” 

Nelson Mandela

21 FEBBRAIO 2015 GIORNATA INTERNAZIONALE DELLE LINGUE MADRI A BOLOGNA

LINGUE MADRI: PRATICHE DI CITTADINANZA ATTIVA

Bo l o g n a 2 1 f e b b r a i o 2 0 1 5 – B i b l i o t e c a S a l a b o r s a , P i a z z a Ne t t u n o 3

Il 21 di febbraio ricorre la Giornata internazionale della lingua madre. A Bologna il Centro Zonarelli con CDLEI e Salaborsa promuovono in collaborazione con le associazioni degli stranieri della città alcuni eventi che mostrano la ricchezza e l’attivismo delle comunità immigrate nella valorizzazione della lingua e della cultura di origine. Molte le comunità che organizzano e gestiscono da anni veri e propri corsi della lingua di origine rivolta ai propri figli nati qui. Ciò costituisce un fenomeno complesso e interessante da molti punti di vista: apprendimento linguistico e multilinguismo; valorizzazione culturale dei genitori; dinamiche virtuose di valorizzazione delle diversità in ambito sociale e scolastico.La manifestazione di quest’anno vuole rappresentare un invito ad accogliere e valorizzare  in particolare al mondo della scuola una tale ricchezza di esperienze per integrare questa opportunità nel progetto educativo complessivo. La data del 21 febbraio fu scelta in onore degli studenti uccisi dalla polizia a Dhaka (oggi la capitale del Bangladesh) che dimostravano per chiedere che la loro lingua madre, il bengalese, fosse dichiarata seconda lingua nazionale del Pakistan.La lingua madre è l’unico mezzo capace di esprimere appieno ogni necessità di comunicazione: non è semplice veicolo di messaggi, ma è l’espressione di tutto un mondo di valori culturali e sociali, di tradizioni e di conoscenze. In questo senso, la lingua è espressione del patrimonio culturale immateriale, che va salvaguardato e trasmesso alle generazioni future. Dal sito ufficiale dell’Unesco, sez. in italiano, dedicato alla lingua madreLa presenza di immigrati a Bologna è, come in tutta l’Italia, ricca e variegata; le comunità si impegnano attivamente per garantire ai propri figli la conoscenza della lingua e cultura d’origine accanto alla lingua e cultura italiana che apprendono a scuola: una realtà multiforme e interessante ma poco conosciuta e poco comunicata.

PROGRAMMA
MATTINO AUDITORIUM ENZO BIAGI
9,30
presiede
MATILDE CALLARI GALLI, ISTITUZIONE PER L’INCLUSIONE SOCIALE E COMUNITARIA
interventi
AMELIA FRASCAROLI, ASSESSORE SERVIZI SOCIALI, VOLONTARIATO, ASSOCIAZIONISMO E PARTECIPAZIONE COMUNE DI BOLOGNA
ANDREA FACCHINI SERVIZIO, POLITICHE PER L’ACCOGLIENZA E L’INTEGRAZIONE SOCIALE REGIONE EMILIA-ROMAGNA
FAUSTO AMELII, RESPONSABILE DEL CENTRO INTERCULTURALE ZONARELLI BOLOGNA
10,30
ANTONELLA SELVA, ASSOCIAZIONE “SOPRA I PONTI”E LINGUE MADRI ZONARELLI PRESENTAZIONE DEL VIDEO “LA LINGUA MADRE PER L’EDUCAZIONE ALLO SVILUPPO” REALIZZATO A CURA DI GAO COOPERAZIONE INTERNAZIONALE
11.00
GABRIELLA GHERMANDI COORDINA LA TAVOLA ROTONDA : CRITICITÀ E POTENZIALITÀ DELL’INSEGNAMENTO DELLE LINGUE MADRI
11.40
ANNAMARIA CURCI “CARAP, QUADRO DI RIFERIMENTO PER GLI APPROCCI PLURALI ALLE LINGUE E ALLE CULTURE” UNA PROPOSTA DEL CONSIGLIO D’EUROPA PER IL PLURILINGUISMO NELLE SCUOLE.
12.20
FERNANDA MINUZ: “PLURILINGUISMO TRA SCUOLE E CITTÀ”
PRESENTAZIONE MOSTRA SUL “NUOVO PAESAGGIO LINGUISTICO”
12.45
CONCLUSIONI
POMERIGGIO FONTANA DEL NETTUNO
14,30
GIRALINGUA GIRAMONDO: GIROTONDO DEI BAMBINI DELLE SCUOLE DI BOLOGNA E CONSEGNA ALLA CITTA' DELLE LETTERE BILINGUI DEI BAMBINI “CARA BOLOGNA”
PATERCIPERA'
VIRGINIO MEROLA SINDACO DI BOLOGNA
POMERIGGIO AUDITORIUM ENZO BIAGI
15.00
NARRAZIONE MULTILINGUE DI FIABE A CURA DI SALABORSA RAGAZZI
LETTURE CANTI, DANZE E FILASTROCCHE CON I BAMBINI DELLE ASSOCIAZIONI:
  • SRI-LANKA DI BOLOGNA: DANZA
  • TAMIL IN ITALIA DI BOLOGNA: DANZE
  • CULTURALE ETIOPE IN EMILIA-ROMAGNA ACEER: CANTI E ALFABETO CANTATO
  • COMUNITA' ERITREA DI BOLOGNA: BALLI TRADIZIONALI DI 3 DIVERSE ETNIE TIGRINO/KUNAMA/SAHO
  • LA JEUNESSE MAROCAINE: CANZONI E RACCONTI IN LINGUA ARABA
  • AL GHOFRANE: CANZONI DI PACE E LA STORIA DI GIUHA E LA GALLINA IN LINGUA ARABA
  • MOLDAVA LEGAMINT: CANTI E FILASTROCCHE
  • ANNASSIM: LETTURE DAL PROGETTO IL POSTO DELLE MELEGRANE
    MANICA LUNGA AUDITORIUM ENZO BIAGI – PRESENTAZIONE ATTIVITÀ ASSOCIAZIONI
PIAZZA COPERTA DI SALABORSA
18.15-19.00
A.PU.BO.E SAN JUDAS TADEO:MUSICA CANTO Y DANZAS DE PERU' PROFUNDO
IN CONTEMPORANEA NEL POMERIGGIO NELLA PIAZZA COPERTA DI SALABORSA
15.00-16.00
PAROLE CONTRO L'OBLIO
PERFORMANCE TEATRALE DI CANTIERI METICCI - TESTI TRATTI DAI LIBRI DÉSINTÉGRATION (A. DJOUDER), L'ANALFABETA (A. KRISTOF) E L'ASSASSINO DELLA LINGUA (L. GWYNETH) IN ITALIANO E NELLE LINGUE MADRI DEGLI ATTORI (CINESE, FRANCESE, ARABO, RUSSO ECC.)
NUOVO PAESAGGIO LINGUISTICO
MOSTRA A CURA DI FERNANDA MINUZ E GIULIO FORCONI IN COLLABORAZIONE CON L'OSSERVATORIO LINGUISTICO PERMANENTE DELL'ITALIANO DIFFUSO FRA STRANIERI E DELLE LINGUE IMMIGRATE IN ITALIA DELL'UNIVERSITÀ PER STRANIERI DI SIENA E CENTRO INTERCULTURALE ZONARELLI BOLOGNA
PROMOSSO DA:
Comune di Bologna:
  • Centro Interculturale Zonarelli Bologna – Istituzione per l'inclusione sociale e comunitaria “don Paolo Serra Zanetti”,
  • Biblioteca Sala Borsa Ragazzi - Istituzione Biblioteche Bologna ,
  • CDLEI- Centro di documentazione Laboratorio per l'educazione interculturale – RIESCO-Centro servizi consulenza risorse educative scolastiche
INSIEME ALLE ASSOCIAZIONI:
ASSOCIAZIONE SOPRA I PONTI, ASSOCIAZIONE LA JEUNESSE MAROCAINE, ASSOCIAZIONE TAMIL   IN ITALIA DI BOLOGNA, ASSOCIAZIONE MOLDAVA LEGAMINT , ASSOCIAZIONE DONNE SENEGALESI , ASSOCIAZIONE COMUNITÀ ERITREA DI BOLOGNA DELL'EMILIA ROMAGNA, ASSOCIAZIONE CANTIERI METICCI, ASSOCIAZIONE ANNASSIM-DONNE NATIVE E MIGRANTI DELLE DUE SPONDE DEL MEDITERRANEO, ASSOCIAZIONE AL GHOFRANE, ASSOCIAZIONE INTERCULTURALE AVICENNA, ASSOCIAZIONE SRI LANKA DI BOLOGNA, ASSOCIAZIONE PERUVIANI UNITI IN BOLOGNA (A.P.U.BO.), ASSOCIAZIONE SAN JUDAS TADEO, ASSOCIAZIONE CULTURALE ETIOPE IN EMILIA ROMAGNA- ACEER, ASSOCIAZIONE CULTURALE ITALIA-UNGHERIA
NELLA RICORRENZA DI:
Giornata Internazionale UNESCO delle lingue madri
CON IL PATROCINIO:
Del Ministero dell'istruzione, dell'università, della ricerca-Ufficio Scolatico Regionale per l'Emilia-Romagna
Regione Emilia-Romagna (patrocinio richiesto)
CON IL CONTRIBUTO DI:
GAO Cooperazione Internazionale, Thé Palabre, Unione delle chiese Metodiste e Valdesi  nell'ambito del Progetto Europeo « Les OMD pour les OMD » - Les Organisations de Migrants pour le Développement pour l’atteinte des Objectifs du Millénaire pour le Développement
scarica la locandina LINGUEMADRI2015

INFO: 051 4222072  3387109346                           centrorosso

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...